Come scegliere un notebook?

Se avete deciso di scegliere un notebook da acquistare, dovete far caso ad una serie di particolari che fanno la differenza nelle vostre attività quotidiane e soprattutto, nell’uso del vostro portatile. È fondamentale infatti, cercare di avere sempre di fronte il quadro del prodotto che state acquistando perché soltanto facendo riferimento ad una serie caratteristiche, si riuscirà a scegliere il dispositivo giusto e soprattutto, quello più adatto al tipo di lavoro che svolgete.

Il primo elemento da prendere in considerazione quando si parla di un notebook, è la potenza del suo processore che deve essere comunque superiore a quella di un limite in modo tale, comunque di riuscire a svolgere tutte le funzioni in maniera corretta e si consiglia di riferirsi, ad un portatile che abbia una memoria RAM di almeno 4 GB. Il processore, è l’elemento più importante ed in pratica si può scegliere un processore Intel che divide i processori per computer portatili in varie serie, oppure uno AMD che è molto forte e potente.

Bisogna dire che la frequenza in megahertz, deve essere più alta possibile e questo deve essere un elemento da prendere in considerazione soprattutto se sul vostro notebook effettuate di lavori di grafica o di editing video, oppure se siete molto attivi nei videogiochi e nei software di grafica di vario tipo. Un altro elemento fondamentale da prendere in considerazione è anche la sua memoria, ovvero il disco fisso, è la capacità che ha di immagazzinare i dati. In questo senso bisogna pensare a una capacità che sia almeno di 500 GB con una velocità di rotazione di almeno 7200rpm.

Queste caratteristiche sono cruciali, così come anche scegliere le giuste caratteristiche di una scheda video. Infatti, molto spesso la scheda grafica per essere ottimale dovrebbe avere una memoria video dedicata ed è per questo che, se trovate un notebook che le ha, allora state scegliendo quello giusto.

Tra le altre caratteristiche tecniche da prendere in considerazione, c’è anche il modo in cui è fatta la tastiera, che è meglio se retroilluminata e poi la capacità della batteria, che deve essere potente e va misurata in mAh. Quanto più è alta, ovviamente sarà più duratura nel corso del tempo, mentre il materiale del notebook deve essere molto resistente così da garantire un mantenimento nel corso degli anni, senza che sia soggetto a graffi o usura, oppure a disturbi nel corso del tempo.

Un’altra cosa da sottolineare, è che il computer deve essere scelto in base all’uso che se ne fa e quindi, è inutile magari spendere una cifra eccessiva per un computer, che abbia una scheda grafica e un processore di altissimo livello, quando poi magari l’uso che se ne fa riguarda semplicemente la redazione di documenti e l’utilizzo per Internet.

In media, per riuscire ad acquistare il giusto notebook. la cifra da spendere è di circa €300 per una versione di base che comunque vi darà la possibilità di svolgere tutti i processi più comuni. Sul sito https://s-m-webblog.com/hardware/notebook/migliori-notebook/  potete trovare tutte le informazioni per scegliere il vostro notebook e tenuti presenti questi elementi, sicuramente sarà facile arrivare alla scelta giusta.

Che caratteristiche deve avere uno smart watch?

Quali sono le caratteristiche che uno smart watch deve assolutamente avere? Quando si sceglie uno smart watch bisogna tenere presente tutta una serie di caratteristiche fondamentali, in quanto comunque, sono dei dispositivi che fungono da cellulari ed in pratica, per scegliere quello più adatto alle proprie esigenze, bisogna avere di fronte tutta la serie di caratteristiche, soprattutto essere in grado di capirle, così da poter selezionare il tipo di dispositivo più adatto alle proprie esigenze.

Le caratteristiche da prendere in considerazione, non riguardano solo l’hardware, ovvero la potenza della batteria, dei cinturini, le dimensioni e la forma del quadrante, ma anche il tipo di software che alimenta questo dispositivo che diventa fondamentale in modo tale da poter garantire l’interazione con il proprio telefono cellulare. C’è da dire infatti, che questi dispositivi hanno una serie di caratteristiche fondamentali che li rendono preziosi soprattutto per chi li utilizza in diversi modi e cercando di sfruttarne al massimo tutte le caratteristiche.

Il sistema operativo degli smart watch deve essere considerato uno degli elementi chiave da prendere in considerazione per scegliere tra quelli offerti sul mercato, e poi bisogna distinguere gli smart watch dagli smart band. Infatti, gli smart band sono dei braccialetti intelligenti che, tra le loro funzioni, hanno essenzialmente quella di monitorare le attività di tipo sportivo e, ovviamente, hanno un costo molto più basso, mentre invece gli smart watch svolgono proprio tutte le funzioni tipiche di un telefono cellulare di ultima generazione.

Per quanto riguarda la forma, i cinturini e il display, di solito quelli con il quadrante circolare danno più l’impressione di essere simili ai classici orologi, mentre gli smart watch con il display quadrato vi danno un maggior movimento nell’ambito dello schermo. Un’ altra scelta da effettuare, riguarda il tipo di display, in quanto c’è quello LED che ha una buona visuale e poi c’è quello e-Paper che è simile a quello degli ebook e garantisce più autonomia.

Un’altra caratteristica importante da prendere in considerazione, è la funzione Always On, che garantisce al prodotto di restare sempre acceso anche se con un basso consumo e quindi, questo significa che potete essere sempre connessi, mentre il cinturino è importante, perché deve essere intercambiabile in modo tale che quando si sarà usurato. Potete sostituirlo senza dover andare per forza a sostituire l’intero prodotto.

Ovviamente, lo smart watch deve avere una serie di funzioni utili e devono essere il più possibile, mentre è importante anche che abbia come funzione quella dei sensori e dei rilevatori utili ad esempio, per contapassi e per leggere il battito cardiaco, in caso di attività di tipo fisico. È importante anche che uno smart watch sia molto resistente alla polvere ed alla pioggia, oltre che avere un sensore di luminosità che si regga in maniera automatica.

Dalle caratteristiche da prendere in considerazione, c’è anche la possibilità di trovare uno slot per la sim, oltre a prendere in considerazione l’autonomia della batteria che deve essere comunque di uno o due giorni, anche se, come già accennato, i dispositivi con lo schermo e-Paper riescono a garantire un’autonomia un po’ più lunga. Infine, la compatibilità dei sistemi e il tipo di processore presenti in questi dispositivi, deve essere sempre analizzato perché è uno degli elementi chiave per un’ottima scelta.

Samsung Galaxy s8: scopri prezzi e caratteristiche

Il Samsung Galaxy S8 è assolutamente un must-have per i fan di casa Samsung. In uscita a fine aprile, il nuovo smartphone con sistema Android è tra più avanzati sul mercato offre una risoluzione di 2960×1440 pixel con il suo display da ben 5.8 e promette senza dubbio un’esperienza d’uso immersiva e soddisfacente. Due i modelli disponibili: Samsung Galaxy S8 e Samsung Galaxy S8+, entrambi dotati di internet ad alta velocità grazie al modulo LTE 4G che consentirà di avere a disposizione un trasferimento dati di qualità superiore.

La fotocamera da 12 megapixel delude un po’ le aspettative del tanto atteso Samsung Galaxy S8, tuttavia consentirà ugualmente di scattare fotografie e registrare video in 4K. Preoccupati per peso e dimensioni? Se è vero che le dimensioni contano, questo non vale per il Samsung Galaxy S8 che con i suoi 8mm e 155grammi di peso garantisce praticità e portatilità in ogni contesto.

Il Samsung Galaxy S8 dispone forse del miglior display su smartphone ad oggi. 1000 nit di luminosità massima all’aperto, sotto al sole, con il sistema intelligente di Samsung che enfatizza il contrasto; 6.2 pollici con risoluzione di 2960×1440 pixel, bordi edge e sopratutto cornici laterali praticamente inesistenti e minime sulla parte inferiore e superiore. Completa l’eleganza del dispositivo il supporto HDR ed angoli di visione estremi.

Il prezzo del nuovo Samsung Galaxy S8 oscillerà tra gli 830€ – 865€ e saranno in molti a scegliere di acquistarlo in abbinamento a contratti ad alta velocità internet al fine di sfruttare tutte le innumerevoli caratteristiche.

Galaxy S8 è in grado di supportare la connettività LTE cat. 16, ovvero si può spingere a 1Gbps dove le reti lo permettono. Si tratta di uno dei primissimi smartphone ad avere questa caratteristica. Benissimo il Wi-Fi che sfrutta tutte le tipologie di connettività possibile. Il GPS, non solo è immediato ma supporta qualunque tipologia di localizzazione satellitare.

Per quanto riguarda l’audio, le cuffie AKG in dotazione sono ottime e sono a mio avviso il giusto accessorio per un prodotto da 900 euro. Paragonabili a cuffie da circa 70/90 euro, sono comode e restano sempre ben salde nell’orecchio. Buona la qualità audio catturata dal microfono, ottimo l’audio in capsula.7