Pubblicità nei Social Media: strumenti e piattaforme

La Rete è uno dei pochi mezzi, quale canale di comunicazione commerciale, che unisce la flessibilità all’interattività. La possibilità di poter promuovere e divulgare un messaggio, innescando transazioni, fa di Internet un vero e proprio mercato che mette in costante interazione ed in contatto operatori (B2B) e operatori con consumatori (B2C).
Il ruolo evolutivo dell’advertising sul Web ha seguito linee di sviluppo ben definite: si è partiti con la pubblicità broadcast tradizionale, generica e non personalizzata e si è passati ad un vero e proprio modello di business, fino a giungere a quello che odiernamente è chiamato e ben conosciuto come Social Advertising o Social Ads.
Ma che cos’è il Social Ads? Possiamo denifirlo come “quella forma di pubblicità che fa affidamento ad una rete di informazioni “social” nel generare, targetizzare ed erogare informazioni commerciali“.
Nel pianificare le inserzioni commerciali, il Social Ads sfrutta a proprio vantaggio le informazioni personali rilasciate dagli utenti iscritti alle piattaforme, per segmentare le comunicazioni in modo capillare e preciso.
Quando si parla di Social Advertising si fa riferimento a quel mercato della pubblicità generato dalle piattaforme Facebook, Twitter, Linkedin, YouTube, Instagram, Snapchat.
Uno dei principali vantaggi di questi Social Media riguarda il fatto che gli utenti navighino in modo “autenticato” (attraverso login di accesso), dando l’opportunità agli inserzionisti di avere a disposizione molte informazioni rilevanti sul profilo dei visitatori, non solo dal punto di vista socio-demografico ma, soprattutto, dal punto di vista degli interessi, comportamenti di navigazione, preferenzem app, etc.
Il tutto ruota attorno alle parole del fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg: “Le azioni sociali sono potenti, perchè agiscono come fonte credibile e rinforzano il meccanismo per il quale le persone, influenza non le altre persone“.


Strumenti del Social Ads: Piattaforme Social attive

Per poter comprendere meglio e sfruttare al meglio i vantaggi degli strumenti di Social Ads, occorre perimetrare le attività e i tool proprietari, messi a disposizione del bacino di utenza, per dare modo di gestire in piena autonomia le proprie fanpage ed account pubblicitari.
I tool consentono di settare (impostare) campagne pubblicitarie definendo gli obiettivi, investimento economico, ed il target (pubblico) che si vuole raggiungere; inoltre, includono anche un sistema di analytics che consente di monitorare l’anadamento delle campagne, esportare dei report quali/quantitativi e di espletare analisi e previsioni volte a profilare il comportamento dell’utente sul singolo annuncio, così da correggere il “tiro” per sponsorizzazioni successive.
Le piattaforme Social più conosciute ed utilizzate sono ascrivibili alle seguenti:

  • Facebook Business Manager,
  • LinkedIn Ads,
  • Google Adwords,
  • Twitter Ads.

Profilazione del bacino di utenza: esplicita ed implicita

Una volta impostata una campagna pubblicitaria, è bene procedere con il definire il pubblico (target) con il quale si intende interloquire con ogni sponsorizzazione.
Si parla di “profilazione” del bacino di utenza, dato che l’obiettivo delle campagne pubblicitarie è quello di raggiungere il target di persone che si desiderano ricercare.
Profilare deve essere inteso come la “capacità di tenere traccia dei dati del profilo degli utenti presenti all’interno della rete sociale e di organizzare i contenuti promozionali a seconda dello specifico utente che utlizza la piattaforma Social“.
Esistono diverse tipologie di Profilazione che occorre considerare:
1) profilazione esplicita che si ottiene attraverso un’apposita procedura di registrazione che implica la compilazione di un form di dati personali da parte del bacino di utenza. I dati vengono aechiviati in un database;
2) profilazione implicita che si ottiene tramite tracciamento del comportamento degli utenti in forma anonima nel corso delle visite di un sito (tracciamento mediante cookies).

Vantaggi Social Ads: quali sono

Quali sono i vantaggi ascrivibili ai Social Ads? Possiamo sintetizzarli in questo modo:

  • economicità, è possibile pagare solo per le visite effettive al sito ricevute con modalità Costo per Clic,
  • penetrazione, opportunità di realizzare campagne su singoli paesi o global,
  • offerta, possibilità di promuovere servizi/contenuti/prodotti e di creare una brand awareness con possibilità di calcolare il ROI sull’investimento,
  • segmentazione, intesa come capacità di profilare il bacino di utenza in base a diverse variabili,
  • versatilità, intesa come capacità di raggiungere su tutti i dispositivi i clienti “giusti”.
Jacqueline Facconti

Dr.ssa FACCONTI JACQUELINE. Laurea magistrale in STRATEGIA, MANAGEMENT E CONTROLLO conseguita con votazione 110 e lode, Master in Comunicazione, Impresa, Assicurazione e Banca. Web Editor e Web Content Manager, Redattore e cultrice di materie economiche, finanza, assicurazione e merceologia. Esperta in Quality e Human Resource Management, scrittrice professionista e collaboratrice presso U.O Tributi Comune di Sarzana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *